Madrasa di Al-Attarine

Edificata fra il 1323 e il 1325 per ordine del Sultano Abu Said, Al-Attarine è la Madrasa più bella di Fès.

La Madrasa di Al-Attarine fu una delle principali scuole della dottrina religiosa coranica, dove gli studenti potevano risiedere nel corso dei propri studi. 

Dato che la maggior parte delle lezioni si tenevano nella Moschea Al-Qarawiyyin, quasi tutte le madrase della città furono costruite nei suoi dintorni.

La madrasa a cui si diede il nome di "Al-Attarine" per il quartiere in cui è ubicata (nel sūq delle spezie), fu operativa fino all'inizio del XX secolo, quando i 60 studenti che occupavano le sue 30 stanze dovettero abbandonarla.

L'interno della madrasa

La madrasa si estende attorno a un cortile, nel cui centro si erge un'imponente fontana in marmo. Superato il cortile, una cupola in legno di cedro riccamente decorata avvolge la sala dedicata alla preghiera, dove si può osservare l'immagine del mihrab che segnala la direzione della Mecca.

Le pareti della madrasa sono coperte da splendidi mosaici, decorati anche con frasi del Corano. Nella parte superiore delle pareti si può osservare, invece, una minuziosa decorazione in stucco con motivi floreali.

I piani superiori dell'edificio sono occupati da piccole stanze, dove in passato i giovani studenti trascorsero i loro anni di studio.

Una delle più belle

A Fès si possono visitare varie madrase, ma Al-Attarine si distingue dalle altre per l'eleganza e l'armonia del suo edificio, oltre a poter vantare uno straordinario stato di conservazione e uno degli apparati decorativi più belli del Marocco.

Chiusa fino al 2020

Per motivi di restauro, la Medersa Al-Attarine rimarrà chiusa al pubblico fino al 2020.

Orario

Tutti i giorni: dalle 08:30 alle 12:30 e dalle 14:30 alle 18:30.
La Madrasa Al-Attarine chiude al pubblico durante le ore di preghiera.

Prezzo

Biglietto generale: 20درهم (US$2.1).